È tempo di calcestruzzo!

Produttori di elementi prefabbricati in azione

Il calcestruzzo è il materiale da costruzione più importante in Svizzera. Nei cantieri di edilizia, ingegneria civile e giardinaggio vengono spesso installati prefabbricati in calcestruzzo. Dietro questi elementi si nascondono i produttori e le produttrici di elementi prefabbricati – accompagniamo un tirocinante nel suo lavoro quotidiano.

 

Sven Wüthrich ama molto il proprio mestiere. Il diciassettenne è al secondo anno della sua formazione come produttore di elementi prefabbricati AFC presso Creabeton Matériaux SA di Lyss. «È un lavoro versatile», dice. Ciò si riflette nei diversi componenti che nascono nella produzione di elementi prefabbricati: dal marciapiede o dal gradino delle scale, passando per componenti di ponti o facciate, fino ai singoli componenti per grandi stadi di calcio!

 

 

Per la realizzazione di questi molteplici oggetti, i produttori di elementi prefabbricati  utilizzano impianti completamente automatizzati e controllati da computer. Mescolano il calcestruzzo secondo le ricette, calcolano e dosano l’additivo e versano il calcestruzzo in forme e modelli prefabbricati. Nel suo apprendistato, Sven Wüthrich ha già conosciuto molte sfaccettature della sua professione. Mentre nel primo anno di tirocinio il programma prevedeva ancora il trattamento delle casserature e la realizzazione di modelli semplici, seguono ora la realizzazione di calcestruzzo lavato e di modelli sofisticati con i colleghi di lavoro o fasi di lavoro come la sabbiatura. Sven Wüthrich preferisce il lavoro sugli elementi edili e i chiusini. «Applicare l’olio, chiudere i fori e riempire il calcestruzzo», sono le fasi di lavoro che ci descrive.   

 

 

Una parte di vita

 

Aaron Zurbrügg, collaboratore di produzione e formatore professionale da sei anni, osserva il suo apprendista mentre pulisce e lubrifica accuratamente una casseratura. Aaron Zurbrügg stesso lavora con il calcestruzzo fin dall’infanzia, quando la sua famiglia ha ricostruito la stalla nella propria fattoria. «Ci sono cresciuto», dice il figlio di un operaio edile e pronipote di un produttore di elementi prefabbricati che ha lavorato tutta la vita in Creabeton. La presenza dell’azienda nell’Oberland bernese è molto forte: nel 1999 diverse cave di ghiaia sono state unite per formare Creabeton, che oggi è il principale fornitore svizzero di prodotti prefabbricati in calcestruzzo utilizzati in innumerevoli cantieri in Svizzera.

 

 

Come per molte persone del settore edile, anche Sven Wüthrich la mattina comincia presto: alle 5 si alza, dopo un tragitto in autobus, treno e bicicletta, alle 6.15 è al lavoro a Lyss. «Prima disarmiamo tutto, poi prepariamo di nuovo la casseratura, ovvero puliamo, oliamo e ingrassiamo», racconta Sven all’inizio della giornata di lavoro. «E poi gettiamo il calcestruzzo!»   Sven Wüthrich è fiero del suo lavoro. Le tecniche di fabbricazione sono talvolta piuttosto impegnative, afferma. E aggiunge: «Mi fa piacere se ce l’ho fatta e se è andata bene.»

 

 

Chi ben comincia è a metà dell'opera

 

Nei primi mesi del suo apprendistato, Sven Wüthrich si è reso conto rapidamente di quanto sia importante pianificare bene. Come sa, «il calcestruzzo ha bisogno di tempo per indurire». Dopo il completamento, il calcestruzzo viene trattato con acqua. Verso la fine della giornata lavorativa si passa alle pulizie e alla nuova preparazione per il giorno successivo.  Il lavoro è impegnativo, richiede molto sforzo fisico. Ci racconta: «Se una volta a casa la sera mi sdraiassi, mi addormenterei subito» Fortunatamente, dice, ci si abitua e si migliora sempre di più, si ha più resistenza.    Questo è fonte di motivazione, come sa per esperienza personale il formatore Aaron Zurbrügg: «Possiamo mantenere molti apprendisti», dice. Ma ci sono anche alcuni che cambiano o altri che seguono un perfezionamento, ad esempio da collaudatore di materiali da costruzione o per aggiungere un esame da caposquadra e passare alla costruzione. Anche Sven può immaginare un futuro in Creabeton e una formazione continua. «Ora sono ancora fresco di apprendistato, ma se dovrò fare un corso di perfezionamento, allora darò il massimo», sa già ora.

 

Circa l'autore

pic

Petra Stocker

[email protected]

Condividi questo articolo